nutraceutici

NUTRACEUTICI: COSA SONO

Negli ultimi due anni il consumo di nutraceutici specifici per le donne è cresciuto del 30%: ma è molto importante conoscerli, per utilizzarli al meglio.

ANTIAGE: l’obiettivo principale è combattere i radicali liberi, tra i principali responsabili dell’ossidazione delle cellule e dell’invecchiamento cutaneo. La miglior difesa è rappresentata da sostanze nutritive antiossidanti, tra le più note le vitamine E, C, A, associate a minerali che agiscono in sinergia come selenio e cromo. Molto efficaci, poi, sono i bioflavonoidi e un gruppo particolare di derivati come le proantocianidine. Queste ultime si ottengono dalla buccia e dai semi di uva nera, dalla scorza di pino, dai fagioli e dal luppolo: sono veri e propri “spazzini” dei radicali liberi, che proteggono il collagene, i vasi sanguigni e tutti i tessuti connettivi come la pelle, i legamenti intorno alle articolazioni e ai tendini. Per il tono e la compattezza della pelle, funziona bene anche il licopene, una sostanza contenuta nel pomodoro che stimola la produzione di acido ialuronico, idratante. Per incrementare il collagene, infine, è efficace l’esperidina, che si estrae dalla buccia degli agrumi.

ANTICELLULITE: migliorano l’attività cellulare, la qualità stessa delle cellule e sono utili anche per la circolazione. Sono integratori ricchi di complessi anti-infiammatori e diuretici, che eliminano la pesantezza e i gonfiori, ma anche di attivi che ossigenano i tessuti, aiutano a ripristinare il microcircolo e proteggono vene e capillari. Si tratta spesso di fitoderivati dall’azione veno-linfatica, anti-infiammatoria e anti-edemigena che favoriscono la fluidità della circolazione e l’ossigenazione dei tessuti. Tra i più efficaci il meliloto (che esercita la sua azione principalmente a carico delle vene ed è indicato per uso interno nei casi di problemi quali varici, tromboflebiti e capillari); la bromelina (contenuta nell’ananas) dall’attività anti-infiammatoria ed anti-edemigena; la bardana diuretica e drenante; il ginkgo biloba (potente antiossidante, anti-infiammatorio, che migliora la circolazione centrale e periferica). La cellulite, come i problemi di circolazione, è una patologia che richiede un monitoraggio costante da parte dello specialista. Il consiglio, in questo caso, è seguire cicli di 3 mesi (con una pausa di un mese) durante tutto l’anno, magari alternando le specialità (per esempio drenanti, vasoprotettori, riattivatori del microcircolo).

AVVERTENZA: assumete questi integratori solo dopo il parere del medico.

Nouvelle Esthétique Académie