radiofrequenza: a cosa serve

RADIOFREQUENZA: A COSA SERVE

La radiofrequenza è un trattamento medico-estetico che promette un effetto lifting della pelle di viso e corpo senza ricorrere a bisturi, farmaci o medicazioni.

La radiofrequenza è un trattamento molto richiesto da chi desidera combattere alcuni tra i più odiati, e al tempo stesso più comuni, inestetismi cutanei. Si tratta di una tecnica che sfrutta le onde radio per rendere la cute più tonica e compatta, attenuando rughe, lassità cutanee, smagliature e persino cicatrici e cellulite.

Con la radiofrequenza si possono ottenere risultati efficaci e duraturi senza ricorrere ad interventi chirurgici invasivi, con tutte le possibili complicanze ad essi connessi. Questo non significa nè che il trattamento sia privo di effetti collaterali, nè che si possa sostituire a tecniche quali la liposuzione o il lifting. Tuttavia, si tratta di un’ottima alternativa per chi non volesse – o non potesse – ricorrere alla chirurgia estetica.

COME FUNZIONA: la radiofrequenza si basa sulla capacità delle onde elettromagnetiche di generare calore a livello del derma sottocutaneo, così da provocare una serie di interessanti conseguenze: contrazione e quindi rassodamento dei tessuti; stimolazione dell’attività dei fibroblasti, le cellule responsabili della produzione di elastina e collagene; miglioramento del microcircolo con conseguente riduzione della ritenzione idrica.

A tal fine vengono impiegati dei macchinari specifici in grado di trasferire la corrente ad alta frequenza all’interno dei tessuti mediante un manipolo che viene applicato direttamente sulla cute. Si avverte una sensazione di calore che potrebbe dare un leggero fastidio ma – se eseguito da personale esperto con dispositivi certificati – in nessun caso deve causare dolore.

A seconda del tipo di macchinario, la radiofrequenza può raggiungere i tessuti più in profondità, risultando quindi più efficace. Ed è proprio questo aspetto a costituire la principale differenza tra la radiofrequenza medica e la radiofrequenza estetica.

EFFETTI IN AMBITO ESTETICO:

EFFETTO LIFTING: che si ottiene grazie alla contrazione del collagene ai diversi livelli di profondità; il riscaldamento va ad agire direttamente sul collagene provocando una denaturalizzazione di quest’ultimo: fino al 30% delle fibre si accorciano rigonfiandosi, ottenendo come risultato il rimodellamento della zona trattata.

OSSIGENAZIONE CELLULARE: che viene stimolata dall’aumento del metabolismo cellulare, con conseguente miglioramento dell’efficienza del microcircolo.

DRENAGGIO: in quanto – grazie all’effetto di vascolarizzazione ottenuto a livelli sostenuti di radiofrequenza – è possibile ottenere degli ottimi risultati sugli accumuli causati dalla ritenzione idrica.

SNELLIMENTO: biostimolando direttamente gli adipociti, sfruttando l’effetto drenante e ossigenante della radiofrequenza, è possibile riscontrare ottimi risultati sugli accumuli adiposi localizzati o estesi.

TONIFICAZIONE TISSUTALE E MUSCOLARE: sulle pelli sottili i risultati sono più immediati che sui soggetti con la pelle spessa, ma bisogna considerare che il miglioramento avviene anche dopo che la seduta è terminata e nei giorni a seguire.

ABBIAMO PROVATO: la RadioTeck di Proteck Italia, ottima per migliorare e stimolare la circolazione locale del sangue; riassorbire e drenare i liquidi in eccesso; riassorbire edemi localizzati; eliminare depositi grassi; contribuire a ridurre la cellulite; migliorare l’elasticità dei tessuti.

CONTROINDICAZIONI ED AVVERTENZE: non possono sottoporsi alla radiofrequenza estetica persone che soffrono di patologie cardiache, le donne in gravidanza e chi soffre di dermatosi o infezioni cutanee in atto. In caso di dubbi consultate sempre il medico. Medicina ed Estetica sono complementari ma non sovrapponibili.

Nouvelle Esthétique Académie